martedì 31 gennaio 2017

Pensieri

L’ossessione della felicità di­venta spesso un ostacolo endogeno alla felicità. An­zitutto perché la società consumistica fa brillare davanti ai nostri occhi molte fal­se promesse di felicità legate al consumo di oggetti, all’aspetto fisico, alla riuscita sociale. Coloro che soccombono a queste offerte passano molto spesso da desi­deri saziati a nuovi desideri insoddisfatti, dunque da una frustrazione all’altra. In se­condo luogo, poi, l’edonismo contempo­raneo si realizza spesso al prezzo di una costosa ascesa. 
Alcuni studi hanno messo in evidenza il fatto che l’infelicità risulta spesso dal fatto che ci si è fissati su degli obiettivi troppo elevati che non si riesce a raggiungere (Frederic Lenoir – La felicità).

martedì 24 gennaio 2017

PREMI

Aprendo la posta, DELITTO PERFETTO AL FARO "Gentile Concorrente,
il suo COMPONIMENTO è risultato finalista del Concorso "Delitto Perfetto al
Faro" ed è stato PUBBLICATO nella Raccolta Troskij Noir IX, che sarà
presentata SABATO 25 febbraio a Monterotondo (Rm) dalle ore 15.30 durante
una manifestazione "W I ROSSI" presso la Sala Conferenze della Biblioteca
Comunale "P.Angelani" al Centro Storico di Monterotondo
Durante l'evento verranno premiati i migliori RACCONTI degli autori presenti
a Monterotondo.
Il premio è rappresentato da VOLUMI pubblicati dalla nostra Casa Editrice.
Tutti I FINALISTI sono invitati a partecipare."

mercoledì 18 gennaio 2017

.

IL CASO DI ROCCAVENTOSA

"Dopo le presentazioni in terra di Molise, a Venafro, Isernia e Monteroduni, è stato presentato con successo anche a Cassino, il 22 dicembre scorso, l’ultimo libro di Giuditta Di Cristinzi, IL CASO DI ROCCAVENTOSA, pubblicato nel mese di luglio 2016 dalla ROBIN EDIZIONI di Roma.  
Si tratta di un giallo di impianto classico, ambientato nel nostro territorio nel prima dopoguerra, precisamente nel “48, che vede protagonista l’ispettore Sandro Costa, di origini napoletane. Il giovane e acuto poliziotto si trova ad indagare sulla misteriosa morte della principessa Donna Clelia Francesca Papaleo di Roccaventosa. Coadiuvato dagli agenti scelti Parisi e Ferrara, incontra una molteplicità di personaggi, variegati e ben tratteggiati psicologicamente. Tra questi, dopo una complessa indagine a tempo, riuscirà a scoprire l’insospettabile colpevole che resterà celato fino all’ultimo colpo di scena.
L’autrice,  avvocato e giudice onorario presso il Tribunale di Cassino,  scrive da sempre per hobby. Ha pubblicato POESIE nel 2003 e FIORI DI MAGGIO nel 2007, con LIBROITALIANO Editore, GENTE DEL SUD e FILASTROCCHE PER UN ANNO, nel 2012 con EDIZIONI EVA, SOLO UNA DONNA nel 2015, con ALETTI Editore. 
Hanno contribuito a presentare l’opera al folto pubblico intervenuto la giornalista Angela Nicoletti, la psicologa Vera Cavallaro e il professore e filosofo Francesco Giampietri. L’evento, che si è tenuto presso la sala SAN BENEDETTO della Banca Popolare del Cassinate,   è stato allietato dalle note e dalla voce del noto cantautore Donato Rivieccio.

Copie del libro sono disponibili on line, su Amazon o IBS libri o presso il MONDADORI store di Cassino in Corso della Repubblica."
Notizia riportata su COLPO D'OCCHIO 

mercoledì 7 dicembre 2016

Renzi e il post referendum

Allo stato in Renzi confliggono tre interessi: quello personale, quello del partito e quello del Paese. Che ne verrà fuori?

martedì 6 dicembre 2016

FORMIA IN GIALLO

COMUNICATO STAMPA - FORMIA IN GIALLO 2016

Come fa una festa a tramutarsi in tragedia? E la costellazione d'Orione ad influenzare i sogni? Il caffè a risolvere un caso? Cosa collega la Sindrome di Asperger al compianto Avvocato e Blogger Mario Piccolino? Si può morire di passione? E finire in galera ingiustamente nonostante la pistola fumante in mano?
E che ci sarà mai “Nelle pagine di Sofia”?
Le risposte sono nascoste nei sei racconti finalisti e nel romanzo vincitore di “Formia in giallo 2016” e potrete scoprirle partecipando alla serata /evento di premiazione il prossimo venerdì 9 dicembre, alle 18.30 presso il Teatro “Remigio Paone”, al centro di Formia (LT).
Durante la serata, presentata da Francesca De Meo, saranno svelati i nomi dei sei racconti finalisti con la proclamazione del vincitore della terza edizione, mentre tutti saranno protagonisti della pubblicazione, cartacea e on line, dell' antologia “Formia in giallo 2016” che conterrà i seguenti titoli finalisti ( in ordine sparso): “Come un pesce baleno”, “Il caffè accorcia la vita”, “Il triangolo invernale”, “Un'indagine al contrario”, “La vergine d'oro”, “Incontro”. 
Inoltre, sarà rivelato il nome del primo vincitore della categoria romanzi, autore di “Nella pagine di Sofia”, anch'esso pubblicato e che nell'occasione sarà presentato al pubblico.
Il concorso letterario non solo ha riconfermato il successo di partecipazione, ma ha, come sempre, inserito alcune novità: oltre al debutto della sezione romanzi , si amplia il parterre di ospiti.  Ci saranno il gradito ritorno di Riccardo Landini, avvocato di Reggio Emilia, finalista di “Formia in Giallo 2014” con “So Lonely “, che presenterà il romanzo attualmente in libreria “Il primo inganno”; ed ancora il videomessaggio della vincitrice della prima edizione con il racconto “Ormeggio”, Carmina Trillino, ora impegnata nella promozione del suo ultimo romanzo “Il mare bianco” vincitore del concorso letterario “Live Your Belief”.
Non mancherà l'esilarante intervento del vincitore della passata edizione autore di “Formia Craziors” , Delio Fantasia alias “Ispettore Mac Intosh”; nonché quello musicale dei "Ritmi Briganti" con il maestro Arcangelo Di Micco,le letture di brani dei racconti.
Infine, anche quest'anno, come ogni anno, l’Associazione Formia Turismo, organizzatrice della manifestazione, patrocinata dal Comune di Formia, dedica il premio ad un autore. La prima edizione fu dedicata a Roberto Tortora, scrittore formiano prematuramente scomparso. La seconda edizione è stata dedicata ad Attilio Veraldi, padre del noir italiano, che con “La Mazzetta”, “Il Vomerese” e tanti altri romanzi fece entrare Napoli a pieno titolo nel giallo contemporaneo. Quest’anno, per la terza edizione, il premio è dedicato ad una scrittrice vivente, Dolores Redondo, nata a San Sebastian, Spagna, nel 1969. La scrittrice ambienta i suoi romanzi, che hanno per protagonista l’ispettrice Amaia Salazar, in un piccolo paese della Navarra. Il piccolo paese si chiama Elizondo. Elizondo e la valle di Baztan hanno incrementato non poco il turismo. Tutto si è mosso sulla solo spinta dei libri, a Elizondo è sempre festa. Le due pasticcerie sfornano txatxingorri a mitraglia, l’ufficio del turismo di Pamplona organizza tour guidati. La trilogia del “Guardiano Invisibile” di Baztan ha venduto oltre 700.000 copie.
Alla fine delle premiazioni ci sarà un piccolo rinfresco.  Ingresso libero e gratuito. 
Per info:formiaingiallo@gmail.com oppure 349.5328280 - www.formiaingiallo.it